Mindfulness 
e meditazione

La Mindfulness è una forma di attenzione rilassata al momento presente. Si tratta di un atteggiamento che, pur facile dal punto di vista concettuale, lo è meno nell’applicazione. Questo perché una maggiore presenza al qui e ora ci apre alla bellezza del vivere ma anche ai suoi lati negativi. Nelle otto settimane del percorso di Mindfulness, però, cominciamo a sviluppare quella che viene definita accoglienza, cioè il non respingere e non negare il disagio per farne, invece, motivo di crescita e persino di creatività. Il lato negativo della vita non possiamo sempre evitarlo, ma, spesso, siamo in grado di gestirlo e diminuirlo, imparando a fare spazio anche a ciò che non vorremmo o che ci causa sofferenza.

Sperimentando questo processo composto di osservazione e accettazione, di curiosità verso tutti gli aspetti della vita, scopriamo che mentre le fonti di malessere si fanno meno opprimenti, noi diventiamo più lucidi nel gestire e risolvere i problemi che ci turbano. La visione delle cose si fa più serena.

Come per le posture che assumiamo tipicamente, pensieri e stati d’animo sono più il risultato di abitudini apprese, schemi e attività riflesse della mente, che di scelte volontarie. La continua comparazione tra le cose come sono e come riteniamo dovrebbero essere, è uno dei motivi che ci mantiene legati a questi schemi.  Meditando s’impara a separare l’esperienza dall’interpretazione e a spostare l’attenzione dai contenuti della mente – pensieri, immagini, sensazioni – al modo in cui si formano. Grazie alla ripetizione costante si sviluppa l’abitudine a osservare i contenuti mentali in modo attento e non giudicante, e a non identificarsi con essi. I momenti di spiegazione, dialogo e condivisione integrano e rafforzano questo percorso in vari modi: migliorando la comprensione di come funzioni l’insieme corpo-mente, aiutando a mettere a fuoco quali siano i nostri filtri interpretativi, facendo tesoro delle esperienze altrui.

I benefici della meditazione derivano sia dalla pratica formale (seduti e immobili), sia dall’applicazione della consapevolezza ai momenti più diversi della giornata. Col tempo - anche in seguito a un rimodellamento delle connessioni neuronali, come dimostrato da numerose ricerche scientifiche - si sviluppa una relazione differente con se stessi, diventando più flessibili e imparando a fronteggiare con più efficacia problemi e imprevisti.

Per chi ha terminato il corso di Mindfulness, il giovedì c’è la possibilità di frequentare delle sedute di meditazione di 90’, guidate, di volta in volta, da insegnanti diversi.

Trainer Mindfulness:
dott.ssa Isabella Bonapace - Psicologa clinica, istruttore MBSR (Associazione Italiana Mindfulness); ha conseguito il 7 days residential training program in MBSR nel corso di formazione del Center for Mindfulness (UMASS Medical School) e il teacher training avanzato per Istruttori MBSR/MBCT del Centre for Mindfulness Research and Practice (Bangor University, UK) – affiancata  da Paolo Piazza.

mindfulness e meditazione

Altri corsi
di formazione

CONOSCENZA E CURA DI SÉ

Creare più equilibrio tra mondo esterno e interno

Richiedi un appuntamento


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - +39 339 264 92 81 - P.IVA 08162650017

Questo sito utilizza cookie esclusivamente tecnici per permettere una corretta navigazione e la completa fruizione di tutti i contenuti da parte dell'utente. Non utilizziamo in alcun modo cookie di profilazione. cookie policy.